Precedente

Cos’è una casa smart, e perché è importante che lo sia anche la tua

Successivo

Perché il welfare aziendale fa bene a tutti, aziende comprese

Innovazione

Cosa sono le intelligenze artificiali e come stanno cambiando le nostre vite

16 marzo 2018
Condividi su FacebookTwitta su TwitterCondividi su LinkedIn

Definire cosa sia esattamente un’intelligenza artificiale non è facile. Se ne sente parlare sempre più spesso ma a volte non è chiaro a cosa si fa davvero riferimento. Il settore dell’AI (dall’inglese Artificial Intelligence) è infatti nuovo e in continua evoluzione. Eppure già oggi influenza la nostra vita di tutti i giorni, anche se spesso non lo sappiamo.

Che cos’è quindi un’intelligenza artificiale?

Secondo l’enciclopedia Treccani l’intelligenza artificiale è la disciplina che studia se e in che modo si possano riprodurre i processi mentali più complessi con l’uso di un computer. Da un lato, così, l’intelligenza artificiale rende il funzionamento dei computer sempre più simile alle capacità dell’intelligenza umana. Dall’altro usa le simulazioni informatiche per fare ipotesi sui meccanismi della nostra mente.

In informatica, il tentativo di simulare le funzioni umane è stato presente da sempre ma il termine “Intelligenza Artificiale” fu coniato da J.McCarthy in un convegno a Dartmouth nel 1956. Da allora è considerato un ramo dell’informatica che permette la programmazione e progettazione di sistemi hardware e software che dotano i computer di caratteristiche considerate umane, come le percezioni visive, spazio-temporali e le capacità decisionali.

In che campi si usa principalmente l’intelligenza artificiale?

  1. Industria. Le intelligenze artificiali sono in grado di fissare un obiettivo, di elaborare un piano e poi di verificare se è stato ben eseguito.
  2. I giochi. Nel 1997, ad esempio, per la prima volta un’intelligenza artificiale ha vinto una partita contro un campione del mondo di scacchi.
  3. Il controllo autonomo dei veicoli. Si parla spesso delle macchine che si “guidano da sole”. Dietro a questi progetti, che presto ci cambieranno la vita, ci sono sistemi di intelligenza artificiale sempre più evoluti.
  4. Riconoscimento vocale dei dispositivi. Quando parlate al vostro smartphone per dargli un ordine, a capirvi e ad eseguire è un’intelligenza artificiale.
  5. Medicina. Intelligenze Artificiali sono utilizzate per registrare e analizzare il battito cardiaco, confrontandolo con altri milioni di dati, per valutare i nostri referti medici ed esami del sangue e, perfino, per misurare la qualità del nostro sonno, registrando ogni movimento e respiro.

L’intelligenza artificiale oggi influisce concretamente sulla nostra realtà quotidiana, e ne sperimentiamo spesso gli effetti anche senza saperlo. Succede ad esempio quando “parliamo” con gli assistenti virtuali del nostro smartphone. Quando diamo l’ordine: “Chiama Mario!” lo stiamo dando a un’intelligenza artificiale. Che capisce e obbedisce.

Iscriviti alla newsletter