Come fare acquisti online in sicurezza - Semplice come
Come fare acquisti online in sicurezza

Precedente

Smart working, didattica a distanza, eventi virtuali: cosa abbiamo imparato durante il lockdown

Successivo

5 consigli per mantenere uno stile di vita corretto anche lavorando da casa

Innovazione

Come fare acquisti online in sicurezza

di Simone Cosimi - 27 Luglio 2020
Condividi su FacebookTwitta su TwitterCondividi su LinkedIn

Lo shopping online è attraente e spesso conveniente. Veloce e ricco di scelta, consente di risparmiare saltando alcuni passaggi della catena distributiva. Ma proprio in questa semplicità si nasconde però qualche rischio per gli acquirenti. Niente di insormontabile, naturalmente: basta sapere come proteggersi! Bisogna guardarsi da siti poco affidabili che sottraggono i dati delle carte di credito, prodotti descritti in modo poco dettagliato che comportano la consegna di articoli diversi dal previsto e tempi di spedizione più lunghi del previsto. Inoltre, in qualche caso, bisogna stare attenti a proteggersi dal rischio di infettare i nostri device coi virus. Ecco come difendersi.

Proteggere i nostri soldi 

Usare carte di credito ricaricabili, account dei vari sistemi di pagamento digitali o, ancora meglio, le carte di credito digitali usa e getta. Le propongono molte applicazioni finanziarie come servizio parallelo alla carta tradizionale. Ci sono diverse app che generano delle carte buone per una sola transazione che attingono al credito del proprio conto e non saranno mai più funzionanti dopo quel solo acquisto.

Occhio alla sicurezza del sito 

Se è vero che ci sono elementi complessi se non impossibili da verificare per un semplice utente, come la sicurezza del database o dei server, ci sono altri dettagli da tenere sotto controllo. Per esempio il protocollo di connessione: se nella stringa degli indirizzi appare “https” o l’icona del lucchetto, significa che le informazioni che vi transitano sono al sicuro perché viene utilizzato il certificato SSL (Secure Sockets Layer). Ma la garanzia non è assoluta: devi sempre verificare che il sito sia quello ufficiale, che non ci siano per esempio differenze nell’indirizzo o nel nome, anche minimali.

Misura la reputazione

Fai attenzione alla reputazione del sito o dell’app da cui compri. Ci sono diverse piattaforme, come Trust Pilot, che forniscono un punteggio basato su recensioni verificate, cioè scritte da chi ha effettivamente concluso delle transazioni, e sono un buon indicatore dell’affidabilità e più in generale di cosa aspettarsi. Ci sono altri siti che lavorano su questo aspetto come MyWOT e Password Checkup di Google. Il primo valuta appunto la reputazione, il secondo è in realtà un’estensione per il programma Google Chrome, reperibile nel Chrome Web Store, che ti informa se il sito su cui si stai navigando ha avuto problemi di sicurezza in passato.

Ripulisci il pc da virus o altre minacce con un buon antivirus

Ci sono prodotti gratuiti come Avast. Se compri via smartphone, com’è ormai l’abitudine per milioni di persone, dovresti bonificare il telefono per evitare che software spia o altre minacce ficchino il naso nei tuoi dati. Puoi farlo per esempio controllando la lista delle app installate, verificando quelle che richiedono privilegi da amministratore, installando un anti-malware (anche in questo caso Avast Mobile Security per Android), cioè un software che protegge dai virus, o tenendo d’occhio un eventuale consumo anomalo della batteria.

Poco tempo per leggere? Ascolta il vodcast!

Simone Cosimi

Simone Cosimi

Simone Cosimi, giornalista professionista, collabora con Repubblica, D, Wired, VanityFair.it e altre testate nazionali. Segue diversi ambiti fra cui tecnologia, innovazione, cultura, politica, esteri e territori di confine, spingendo verso un approccio multidisciplinare. Già redattore del mensile culturale Inside Art, per cui ha curato cataloghi d’arte e pubblicazioni come il trimestrale Sofà, ha lavorato in passato, fra gli altri, per Rockstar, DNews, Excite, Style.it e Corriere di Rieti.

Iscriviti alla newsletter