Ipertensione: come prevenirla grazie a comportamenti virtuosi e tecnologia - Semplice come

Precedente

Donare il sangue: chi può farlo, come si fa e perché è importante

Successivo

Driverless Car: a che punto è la ricerca sulle auto che si guidano da sole

Società

Ipertensione: come prevenirla grazie a comportamenti virtuosi e tecnologia

28 settembre 2018
Condividi su FacebookTwitta su TwitterCondividi su LinkedIn

Uno dei nemici principali del cuore è l’ipertensione. Spesso è sottovalutata o non diagnosticata. I medici però avvisano: è bene misurare la pressione almeno una volta all’anno perché in molti casi l’ipertensione non dà sintomi, ma se trascurata, può essere causa di infarti o ictus. A soffrirne, secondo i dati diffusi dalla SIIA (Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa), sono circa 15 milioni di italiani (33% degli uomini e il 31% delle donne dei quali rispettivamente il 19% e il 14% in condizione di rischio).

Un grande sforzo per il cuore

Ma cosa si intende esattamente per ipertensione arteriosa? Partiamo da una premessa: in condizioni di normalità – quando la pressione massima è contenuta fra 115-130 mmHg (oppure millimetri di mercurio) e la minima fra 75-85 mmHg – il cuore esercita una spinta sufficiente a far scorrere il sangue in tutto il corpo. Quando l’ampiezza delle arterie diminuisce a causa della presenza di placche con depositi di grassi, la spinta che deve fare il muscolo cardiaco è molto maggiore. E alla lunga questo scompenso può avere conseguenze anche gravi. Nello specifico – anche se bisognerebbe analizzare ogni singolo caso individualmente – si parla di ipertensione quando la pressione massima (misurata più volte in più giorni consecutivi) supera i 140 mmHg e la minima i 90 mmHg.

Prevenire è meglio

Familiarità con questo disturbo, diabete o specifiche patologie possono essere causa di ipertensione. Nella stragrande maggioranza dei casi però uno stile di vita sano ed equilibrato aiuta a tenere sotto controllo la situazione (e quando non basta lo stile di vita, aiutano i farmaci).

Per prevenire i medici consigliano di rispettare poche regole, semplici. Ad esempio, è importante fare del movimento: una vita sedentaria e tanto stress sono una combinazione da evitare. I “nemici del cuore” poi sono fumo, alcol e una dieta ricca di grassi, sale e caffè. Insomma, un’alimentazione sana può fare davvero la differenza.  

Tecnologia amica

Per prevenire l’ipertensione in questi ultimi anni è venuta in soccorso  anche la tecnologia. È possibile infatti riconoscere per tempo la presenza di ipertensione e intervenire se necessario per evitare complicazioni. On line si trovano diverse app per smartphone e tablet su cui è possibile registrare i valori della pressione e tenere un  “diario di bordo” in grado di rilevare tendenze preoccupanti.

Ad esempio, Amicomed contiene informazioni pratiche su cura e prevenzione delle malattie cardiovascolari e un registro che permette di monitorare la pressione arteriosa in base alle singole misurazioni che vengono inserite. L’app conserva lo storico di tutte le misurazioni e se si verificano tendenze allarmanti lancia un segnale.

Iscriviti alla newsletter